logo Comune di Acquaviva delle Fonti
Risultati Consultazione

Referendum 2009

Dati Provvisori suscettibili di modifica. I dati hanno puramente titolo informativo
REFERENDUM 21-22 giugno 2009

L'elettore, all'atto della votazione, riceverà tre schede di colore diverso: VIOLA, BEIGE SCURO e VERDE CHIARO.



QUESITO N. 1 - SCHEDA DI COLORE VIOLA 
ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI


Abrogazione della possibilità di collegamento fra liste e di attribuzione del premio di maggioranza ad una coalizione di liste.

Il quesito n. 1 vuole abrogare le disposizioni che prevedono la possibilità per i partiti presenti all'elezione della Camera dei deputati di collegarsi tra loro e che attribuiscono il premio di maggioranza alla coalizione che ottiene più voti.

L'obiettivo è quello di restringere ai singoli partiti la possibilità di ottenere (se già non ottenuti) il premio di maggioranza (340 seggi su 630).
Nel caso di vittoria del sì, venendo meno le coalizioni, i singoli partiti - per ottenere dei seggi - dovranno ottenere almeno il 4% dei voti validi a livello nazionale.

QUESITO N. 2 - SCHEDA DI COLORE BEIGE SCURO 
ELEZIONE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA


Abrogazione della possibilità di collegamento tra liste e di attribuzione del premio di maggioranza ad una coalizione di liste

Il secondo quesito mira ad abrogare le norme che prevedono la possibilità per i partiti presenti all'elezione del Senato di collegarsi tra loro e che attribuiscono il premio di maggioranza alla coalizione che ottiene più voti.

L'obiettivo è quello di restringere ai singoli partiti la possibilità di ottenere il premio di maggioranza che assegna (se già non ottenuto) al partito o alla coalizione di partiti che ha ottenuto più voti nelle singole regioni il 55% dei seggi assegnati alle regioni.

QUESITO N. 3 - SCHEDA DI COLORE VERDE CHIARO 
ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI


Abrogazione della possibilità per uno stesso candidato di presentare la propria candidatura in più di una circoscrizione.

Il quesito n. 3 mira all'abrogazione delle norme che consentono di presentare - per la Camera dei deputati - la stessa candidatura in più circoscrizioni.

Nel caso di vittoria del sì vi sarebbe il divieto di candidatura in più circoscrizioni e, per effetto del rinvio di norme per l'elezione del Senato, tale divieto si estenderà anche all'elezione del Senato .

Per rendere questo servizio migliore puoi inviare segnalazioni/suggerimenti a questo indirizzo
[Eleonline 2.0 rev 276 - gestione risultati elettorali ]